Numerose piccole imbarcazioni colorate in legno con le montagne di sfondo

NEPAL

Famosissimo per la catena Himalayana, il Nepal è un paese ricco di storia, cultura e antichità. Potrete perdervi alla scoperta di affascinanti templi induisti, incantevoli monasteri buddhisti e panorami mozzafiato. A Kathmandu, la sua capitale, rimarrete affascinati da tutte le piccole stradine che guideranno il vostro percorso, costellato di piazze e templi.

CARTA D’IDENTITÀ DEL NEPAL   

Il Nepal è un paese dell’Asia meridionale, che si estende principalmente nella zona dell’Himalaya. Sono presenti circa 101 gruppi etnici e vengono parlate oltre 92 lingue diverse. La lingua ufficiale del Nepal è il nepalese, che è parlato e compreso dalla maggioranza della popolazione. Non ci sono particolari periodi sconsigliati per visitare le bellezze che il Nepal ha da offrire. Anche nei mesi freddi di dicembre e gennaio, quando l’inverno è alla sua potenza massima, è possibile trovare splendide giornate di sole che offrono panorami incredibili. Il periodo migliore per visitare le zone di trekking in Nepal è la primavera e l’autunno. La primavera è il periodo in cui i rododendri sbocciano ed inondano i sentieri di colore, mentre i cieli più limpidi si trovano dopo il periodo dei monsoni, tra ottobre e novembre. Tuttavia, come dicevamo, il Nepal può essere visitato tutto l’anno. 

CARTA D’IDENTITÀ DEL NEPAL  

Il Nepal è un paese dell’Asia meridionale, che si estende principalmente nella zona dell’Himalaya. Sono presenti circa 101 gruppi etnici e vengono parlate oltre 92 lingue diverse. La lingua ufficiale del Nepal è il nepalese, che è parlato e compreso dalla maggioranza della popolazione. Non ci sono particolari periodi sconsigliati per visitare le bellezze che il Nepal ha da offrire. Anche nei mesi freddi di dicembre e gennaio, quando l’inverno è alla sua potenza massima, è possibile trovare splendide giornate di sole che offrono panorami incredibili. Il periodo migliore per visitare le zone di trekking in Nepal è la primavera e l’autunno. La primavera è il periodo in cui i rododendri sbocciano ed inondano i sentieri di colore, mentre i cieli più limpidi si trovano dopo il periodo dei monsoni, tra ottobre e novembre. Tuttavia, come dicevamo, il Nepal può essere visitato tutto l’anno. 

COME ARRIVARE IN NEPAL  

L’aeroporto internazionale si trova nella capitale Kathmandu. Nepal Airlines è la compagnia di bandiera nazionale con voli da/per Delhi, Mumbai, Kuala Lumpur, Dubai, Bangalore, Bangkok, Doha, Hong Kong e Osaka. Altre compagnie aeree internazionali (solo per citarne alcune) che operano da/per Kathmandu sono Etihad Airways, Qatar Airways e Turkish Airlines. 

COSA MANGIARE IN NEPAL    

Il cibo nepalese è un delizioso connubio tra le culture indiane, cinesi e tibetane. Non si può visitare il Nepal senza assaggiare i suoi Momo, tipici gnocchi nepalesi ripieni di verdure o carne e racchiusi da un impasto a base di farina; vengono poi cotti al vapore o fritti. Un altro piatto delizioso è il Dal Bhat, una zuppa di lenticchie e riso, condita con verdure di stagione cotte al vapore o curry di verdure; a volte questa squisita zuppa viene accompagnata da una miriade di deliziosi contorni, tra cui sottaceti, carne o pesce. 

COSA MANGIARE IN NEPAL  

Il cibo nepalese è un delizioso connubio tra le culture indiane, cinesi e tibetane. Non si può visitare il Nepal senza assaggiare i suoi Momo, tipici gnocchi nepalesi ripieni di verdure o carne e racchiusi da un impasto a base di farina; vengono poi cotti al vapore o fritti. Un altro piatto delizioso è il Dal Bhat, una zuppa di lenticchie e riso, condita con verdure di stagione cotte al vapore o curry di verdure; a volte questa squisita zuppa viene accompagnata da una miriade di deliziosi contorni, tra cui sottaceti, carne o pesce. 

COSA FARE IN NEPAL    

I festival in Nepal sono un mix di felicità, tradizioni e cultura. Holi: uno dei festival più famosi al mondo, un evento pieno di allegria e colore. Si celebra a Terai, ed il giorno successivo a Kathmandu e nelle regioni collinari. Polveri colorate e palloncini d’acqua colorata vengono lanciati sui propri amici, parenti e familiari. Buddha Jayanti: Il compleanno di Buddha. Cade il primo giorno del primo mese del calendario lunare indù e viene celebrato sia dagli indù che dai buddisti. Kathmandu, sede dell’enclave tibetana di Boudhanath, è un luogo particolarmente adatto per assistere ai festeggiamenti. Dashain: è la festa più importante per i nepalesi. È una celebrazione del bene che prevale sul male. Le persone tornano ai loro villaggi d’origine e trascorrono i quindici giorni di festa con le loro famiglie. Vengono allestite grandi altalene per i bambini, e dal decimo giorno i membri della famiglia ricevono la Tika (riso, vermiglio rosso e yogurt) sulla fronte dai loro anziani. Tihar: è il secondo festival più importante del Nepal, dopo Dashain. In ognuno dei tre giorni viene venerata una divinità diversa: il primo giorno il corvo, il messaggero di Yama (il portatore di morte); il secondo, i cani, che si crede siano i custodi di Yama; e il terzo, la dea Lakshmi, la portatrice di ricchezza. Lakshmi viene venerata illuminando le case con lampade ad olio, candele e luci colorate.  

Servizi
Torna su