Facciata esterna del parlamento di Bucarest

ROMANIA

La Romania è una destinazione ancora poco conosciuta dal turismo di massa e, anche per questo, un gioiellino tutto da scoprire. Vallate rigogliose, montagne puntellate di meravigliosi castelli, regioni storiche, splendidi monasteri e villaggi, siti patrimonio dell’UNESCO, la lista potrebbe davvero non finire mai. Non vi resta che partire!

CARTA D’IDENTITÀ DELLA ROMANIA    

La Romania è il crocevia tra Europa centrale, orientale e sudorientale. La sua capitale e maggiore città è Bucarest. La Romania offre attività e esperienze divertenti in ogni stagione. Si può infatti decidere di fare una vacanza culturale a maggio, prendere il sole e godersi le spiagge rumene ad agosto, esplorare gli ampi spazi aperti a settembre o sciare a dicembre. Tuttavia, considerando esclusivamente le temperature, il periodo migliore per visitare la Romania va da metà maggio a metà settembre, durante questi mesi troverete giornate di sole e temperature molto piacevoli. 

CARTA D’IDENTITÀ DELLA ROMANIA   

La Romania è il crocevia tra Europa centrale, orientale e sudorientale. La sua capitale e maggiore città è Bucarest. La Romania offre attività e esperienze divertenti in ogni stagione. Si può infatti decidere di fare una vacanza culturale a maggio, prendere il sole e godersi le spiagge rumene ad agosto, esplorare gli ampi spazi aperti a settembre o sciare a dicembre. Tuttavia, considerando esclusivamente le temperature, il periodo migliore per visitare la Romania va da metà maggio a metà settembre, durante questi mesi troverete giornate di sole e temperature molto piacevoli. 

COME ARRIVARE IN ROMANIA    

Il modo migliore per raggiungere la Romania è sicuramente l’aereo. Ci sono più di 6 compagnie low cost che volano su 7 aeroporti rumeni sparsi in tutto il paese da più di 70 località in Europa! Il numero aumenta se consideriamo anche tutte le altre compagnie aeree non low cost che volano su Bucarest Otopeni (il principale aeroporto internazionale) con voli di collegamento da New York o Doha. Se preferite viaggiare in treno, ci sono treni diretti da Vienna, Budapest, Belgrado, Sofia, Salonicco e Istanbul che fanno scalo in città di confine come Oradea e Timisoara o si dirigono verso Bucarest.  

COSA MANGIARE IN ROMANIA     

La Romania è famosa nel mondo soprattutto per Dracula e per la Transilvania, ma non offre solo questo. Oggi vi suggeriamo di provare anche la sua cucina, meno conosciuta ma molto molto buona. Vogliamo suggerirvi alcuni piatti tipici che dovete assaggiare una volta in Romania! Il Sarmale (involtini di cavolo), fatti con carne macinata (di solito di maiale combinata con carne di pollo) mescolata con spezie, riso e cipolle, poi arrotolata in foglie di cavolo fermentate e bolliti per ore in una salsa speciale a base di succo di crauti, succo di pomodoro e altri ingredienti segreti. Il Cozonac, questo dolce rumeno è un pane dolce, ripieno di crema di noci, crema di semi di papavero e uvetta. Il Ciorbă de burtă (zuppa di trippa di manzo), è fatto con trippa di mucca e verdure, aromatizzato con molto aglio e inacidito con aceto. All’inizio può spaventare ma vi assicuriamo che la vostra vita non sarà più la stessa dopo aver provato questa zuppa. 

COSA MANGIARE IN ROMANIA    

Il Sarmale: involtini di cavolo tipici della Romania

La Romania è famosa nel mondo soprattutto per Dracula e per la Transilvania, ma non offre solo questo. Oggi vi suggeriamo di provare anche la sua cucina, meno conosciuta ma molto molto buona. Vogliamo suggerirvi alcuni piatti tipici che dovete assaggiare una volta in Romania! Il Sarmale (involtini di cavolo), fatti con carne macinata (di solito di maiale combinata con carne di pollo) mescolata con spezie, riso e cipolle, poi arrotolata in foglie di cavolo fermentate e bolliti per ore in una salsa speciale a base di succo di crauti, succo di pomodoro e altri ingredienti segreti. Il Cozonac, questo dolce rumeno è un pane dolce, ripieno di crema di noci, crema di semi di papavero e uvetta. Il Ciorbă de burtă (zuppa di trippa di manzo), è fatto con trippa di mucca e verdure, aromatizzato con molto aglio e inacidito con aceto. All’inizio può spaventare ma vi assicuriamo che la vostra vita non sarà più la stessa dopo aver provato questa zuppa. 

COSA FARE IN ROMANIA     

La Romania è un paese nel quale secolari tradizioni sono fortemente radicate nella cultura locale. Scoprite la cultura tradizionale rumena partecipando ad almeno una delle sue feste tradizionali. Il Festival dei Sassoni della Transilvania all’inizio di agosto, o Haferland Week, è un’opportunità per i Sassoni che hanno vissuto in Transilvania di riunirsi, per i visitatori di conoscere la storia e le tradizioni della comunità sassone e per gli organizzatori di promuovere il patrimonio locale.  Il programma prevede un brunch con piatti locali, mostre fotografiche, visite guidate sulle colline circostanti e nei villaggi, gite in carrozza, concerti d’organo, proiezioni di film e cacce al tesoro. Durante la primavera è d’obbligo una visita alla mostra del vino RO-Wine, una full immersion di due giorni nei vini e nelle prelibatezze rumene. Per gli amanti della musica consigliamo di visitare la Romania a novembre per partecipare al Festival di Musica Antica di Bucarest, un evento molto tradizionale dedicato alla musica storica con esibizioni storicamente fedeli alle originali, esclusivamente con strumenti storici o con le loro repliche moderne. 

Servizi
Torna su